Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
 

I canederli altoatesini e la loro storia

Provate a chiedere qualsiasi abitanti altoatesino, quale sia il piatto tipico della provincia, vi risponderanno tutti “i canederli”. Il piatto tradizionale si puó trovare in tutte le cucine, in forme, grandezze e variazioni diverse. Poche persone peró sanno cosa collega i canederli dell’ Alto Adige con le cappella di Appiano…
 

 La cappella del castello Hocheppan a Missiano | Appiano ospita affreschi unici che risalgono all' anno 1180. Questi afreschi mostrano Maria durante il parto nella zona cucina, con una pentola contenente 5 canrederli.
Con la mano destra Maria tiene una forchetta per degustare il canederlo. Ciò che non è noto è con quali ingredienti questi gnocchi siano stati fatti in quel momento. Per questo esiste un aneddoto tirolese che ci dà ulteriori informazioni.

 

L'aneddoto dei canederli altoatesini

Mercenari attraversarono il Tirolo molto affamati e decisero di fermarsi in una locanda per mangiare qualcosa. Molto impazienti i mercendari chiesere un piatto veloce per fermare la loro fame. La povera padrona di casa, data l' ora, non ebbe piú particolari cose per cucinare, soltanto: Speck, salami e pane raffermo.
Prese questi ingredienti e li taglió a cubbetti, li mescoló con latte e farina fece delle palline e li fece cuocere in acqua bollente. Dopo mezz ora il piatto fú completo e i mercendari furono molto sodisfatti.
Fú cosi che nacquero i canederli. La nascita del piatto fú sicuramente data dalla vita povera che la gente fece in montagna. Con pochi ingredienti furono in grado di creare qualcosa di eccellente. I contadini ebbero dei campi di grano, la farina, lo Speck dal maiale e latte e uova dal bestiame.


 
Worskhop di cucina
Canederli, strudel & Co: Cucina altoatesina da vicino

Volete imparare a preparare i canederli altoatesini? Partecipate al nostro Workshop di cucina con le contadine di Appiano Anni Pichler e Ricky Ortler e scoprite segreti e curiositá del tipico piatto nazionale.
Ogni martedí alle ore 10, informazioni e registrazione presso l' ufficio turistico Appiano

Piú informazioni >>
 
 
 
Qui potete trovare la ricetta per cucinare i storici Canederli dell' Alto Adige

Ricette di Canederli per cucinare anche a casa

Ricetta delle contadine di Appiano Ricky Ortler e Anni Pichler

INGREDIENTI

500 g pane raffermo tagliato a cubetti
30 g di burro o olio
1 cipolla
6 uova
4 cucchiai di prezzemolo

250 ml di latte
farina 1 - 2 cucchiai
200 g speck
sale

PREPARAZIONE

-
 In una grande ciotola mescolate il pane tagliato a cubetti con metà del latte

-
Sbattete le uova in una piccola ciotola, mescolatele bene, e aggiungetele al pane sbucciata la cipolla e tagliatela con lo speck in piccoli pezzettini.

-
Fate diventare calda una pentola, aggiungere il burro e l’ olio e la cipolla, fateli soffriggere, e aggiungete lo speck.

-
aggiungete alla masse del pane il prezzemolo tritato finemente, la cipolla e speck, la farina e un pizzico di sale

-
Mescolate bene il tutto. Se l’ impasto dovesse essere asciutto, aggiungete del latte fino a poter formare delle palline

-
Inumidite le mani con acqua e formate i canederli

 


 

 
 
 
 
Pubblicato il 29.03.2016
 
La tua opinione è importante per noi! Scrivere un commento
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Invia commento
 
Like it! Share it!
 
 
 
 

Articoli che ti potrebbero interessare

 
 
 
 
 

Novitá

Sempre informati con la newsletter
 
 
 
 Invia