Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
 

Primo Cru di Pinot Noir: la minuziosa parcellizzazione di Cantina Girlan | Appiano

Quando in Alto Adige viene menzionato il Pinot Noir non si puó non parlare della Cantina Girlan. Per rafforzare la posizione eccezionale del vino citato, la cantina ha pensato a un nuovo vino che rappresenta la punta del diamante del prodotto Pinot Noir: Pinot Noir Riserva Vigna Ganger. Il vino esclusivo, disponibile solo in quantità ridotte, è stato lanciato ufficialmente.
 

Cantina Girlan è riuscita a conquistarsi una posizione di primaria importanza tra i produttori di Pinot Noir, dando vita a vini di grande carattere ed eleganza. La cantina ha deciso, nel corso degli ultimi anni, di puntare ancora più in alto e si è concentrata sulla ricerca di un “Cru” che le consentisse di dare vita ad un grande Pinot Noir, all’altezza dei migliori al mondo nella sua varietà ma con un forte legame territoriale. È stata scelta la “Vigna Ganger”, vigneto monopole, per creare il nuovo Pinot Noir Riserva Vigna Ganger. Un’edizione limitata, solamente 2.186 bottiglie, disponibili a partire dal 1° dicembre 2015.

Il Pinot Noir, coltivato in Alto Adige fin dal 1800, è considerato uno dei vini rossi più nobili ma allo stesso tempo, estremamente difficile da interpretare. Una vera e propria sfida anche per i viticoltori più esperti. Cantina Girlan ha visto in questa sfida una grande opportunità ed ha iniziato ad investire molto in questa varietà: attualmente circa 30 ettari (il 15% dei 215 ettari totali) sono adibiti alla coltivazione di Pinot Noir. Un percorso in continua crescita e un obiettivo chiaro: produrre un grande Pinot Noir all’altezza dei migliori al mondo nella sua varietà.

“Dal 2008 eravamo alla ricerca di un “Cru” particolarmente vocato alla produzione di questa nobile varietà di origine francese. Volevamo dare vita ad un vino che potesse rappresentare la massima espressione di Pinot Noir e che fosse in grado, al tempo stesso, di raccontare il vitigno e il territorio dal quale proviene: la geologia del terreno, il microclima e la sua storia”, evidenzia Gerhard Kofler, enotecnico di Cantina Girlan. “Anni di ricerche e numerose prove di microvinificazione ci hanno consentito di individuare la parcella ideale: la Vigna Ganger”.

 
 
 

Si tratta di un appezzamento di terreno situato a Mazzon, ad un’altitudine di 360 – 380 metri sul livello del mare, con netta esposizione a sud-ovest e pendenze del 3 – 5%, caratterizzato da un microclima unico e terreni profondi con argilla in superficie e substrato calcareo. E’ un vigneto monopole, ovvero di un’unica proprietà e le cui uve vengono conferite in maniera esclusiva per la produzione del “Vigna Ganger”. Ha una superficie complessiva di 1,6 ettari: qui sono presenti viti storiche di Pinot Noir, allevate a guyot, con una densità di 6.400 viti/ettaro.

“La minuziosa parcellizzazione del territorio, come insegna la Borgogna, ci consente di dare vita ad un’espressione unica ed irripetibile, specchio del territorio. Ci siamo concentrati sulla ricerca dell’appezzamento ideale perché la qualità e peculiarità della materia prima sono le prerogative essenziali per produrre un Pinot Noir autentico, che non ha bisogno di grande lavorazione, ma da apprezzare senza correzioni e da amare nella sua unicità”, continua Kofler. “Il nostro Pinot Noir Riserva Vigna Ganger è prodotto, infatti, in maniera non invasiva e nel pieno rispetto della natura, del ciclo naturale della vite. Non usiamo erbicidi né fertilizzanti chimici e cerchiamo di produrre il vino in maniera più naturale possibile, quando l’annata lo consente”.

“Si tratta di una Riserva estremamente esclusiva: di questa annata esistono solamente 2.186 bottiglie, disponibili a partire dal 1° dicembre 2015 nelle migliori enoteche e nei migliori ristoranti del mondo. Ogni bottiglia è unica: la degustazione sarà un viaggio alla scoperta della “Vigna Ganger”, un’avventura che si rinnova ad ogni assaggio”, ha evidenziato Oscar Lorandi, direttore di Cantina Girlan. “È un vino pensato per essere un’eccellenza altoatesina, capace di brillare di luce propria nell’olimpo dei Pinot Noir del mondo. La selezione accurata dei frutti, la resa di soli 28 hl/ha, il lungo processo di affinamento prima in barrique e poi in bottiglia per altri 18 mesi hanno dato vita ad un Pinot Noir di grande carattere, solido e convincente”. Il nuovo Pinot Noir Riserva 2012 Vigna Ganger sarà venduto al prezzo suggerito di circa 120 € in enoteca.

​© Foto: Othmar Seehauser
Foto sopra, da sinistra: Helmut Meraner, presidente; Gerhard Kofler, cantiniere; Oscar Lorandi, direttore della Cantina Girlan
Foto sotto: Il cantiere Gerhard Kofler visita il vigneto Monopole "Ganger"



 
 
Pubblicato il 12.11.2015
 
La tua opinione è importante per noi! Scrivere un commento
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Invia commento
 
Like it! Share it!
 
 
 
 

Articoli che ti potrebbero interessare

 
 
 
 
 

Novitá

Sempre informati con la newsletter
 
 
 
 Invia