Acqua del sindaco

Pura, di alta qualità, ricca di minerali, sempre disponibile: l’acqua di Bolzano.
 
I bolzanini ne usano più o meno una vasca da bagno piena ogni giorno. Alla fornitura di questa preziosa "acqua del sindaco" ci pensa SEAB S.p.A. che è anche responsabile delle reti di gas e fognature, della gestione dei rifiuti e della nettezza urbana. Grande è l’impegno, anche finanziario, che l’azienda dedica annualmente alla gestione e manutenzione della rete di acqua potabile comunale, con i suoi 14 pozzi profondi e i dieci serbatoi di riserva.
 
 
 
Da dove viene l'acqua potabile di Bolzano?
L'acqua di Bolzano è perlopiù acqua di falda, alimentata dai fiumi Isarco e Talvera. Viene pompata in superficie da una profondità di 30-80 metri e immessa nella rete di tubazioni che è lunga quasi 200 km. L'acqua eccedente il fabbisogno confluisce nei serbatoi da cui si attinge nelle ore di punta - al mattino, alla sera e nelle estati calde e asciutte. Undici tecnici, responsabili della manutenzione del sofisticato impianto, controllano settimanalmente tutte le infrastrutture strategiche, eseguono la manutenzione e la pulizia, ricercano eventuali perdite, regolano la pressione dell'acqua, leggono i contatori dell'acqua ed effettuano ogni anno 150 analisi di laboratorio per verificare la qualità dell'acqua potabile (risultati su www.seab.bz.it).

Cosa rende l'acqua di Bolzano così buona?
Innanzitutto non necessita di trattamenti chimici. Sopra la falda freatica di Bolzano si trova uno strato di ghiaia e sabbia che trattiene le impurità e rilascia minerali. La particolare qualità dell'acqua potabile è stata protetta giuridicamente: quasi l’intera conca bolzanina è stata designata “Area di tutela idrogeologica compresa nella zona III”. Quindi, chi beve l'acqua del rubinetto di Bolzano non solo tutela l'ambiente e il proprio portafoglio, ma beve anche in modo sano.

 
 
La nostra cultura dell'acqua
La storia dei fiumi di Bolzano è la storia della città stessa. I corsi d’acqua Isarco, Talvera e Adige non solo hanno caratterizzato morfologicamente la città di Bolzano, ma hanno anche svolto un ruolo fondamentale per il trasporto delle merci e determinato lo sviluppo e la pianificazione urbanistica fin dall'epoca romana. Il rapporto di Bolzano con l'acqua è una chiave di lettura importante per comprendere la città. E così due “percorsi dell'acqua” della durata di diverse ore, uno a piedi e uno in bicicletta, offrono la possibilità di esplorare individualmente questa dimensione storico-culturale. Il pieghevole illustrativo dell'Archivio Storico della Città di Bolzano “Percorso d'acqua” fornisce tutte le informazioni dettagliate. È distribuito presso l’Azienda di Soggiorno e Turismo, in Via Alto Adige.

​Testo Anita Rossi | diritti d'immagine Manuela Tessaro

Un articolo del Bolzano Magazine | edizione primavera 2020, in cui viene rappresentato anche Appiano. Ulteriori informazioni sulla città confinante ad Appiano e capoluogo altoatesino si trovano qui >>> Bolzano Bozen.

 
 
Pubblicato il 16.06.2020
 
La tua opinione è importante per noi! Scrivere un commento
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Invia commento
 
Like it! Share it!
Cosa pensi di questo articolo?
 
 
 
 
 
 

Novitá

Sempre informati con la newsletter