Il magico mondo die presepi

Perdersi nei vicoli dello storico paese di San Paolo/Appiano, ammirando le artistiche rappresentazioni della Nativita graziosamente illuminate…anche questo e un modo per ritrovare il senso del Natale, immergendosi in atmosfere intime e magiche allo stesso tempo.
 
Durante il periodo dell'Avvento, il paese San Paolo/Appiano che, nella magia dell’inverno e con i curati addobbi natalizi sembra gia di per se un presepe, accogliera fra i suoi pittoreschi vicoli una mostra di presepi artigianali unica nel suo genere. Dal 28 novembre 2020 al 6 gennaio 2021, lo storico borgo - a pochi minuti da Bolzano - sara infatti teatro della 21esima edizione dei “Presepi natalizi a San Paolo”: tutti i giorni circa 100 presepi di stile diverso, allestiti nelle finestre, negli Erker e nei cortili e anfratti illuminati lungo i vicoli storici, incanteranno i visitatori con capolavori dell'artigianato e opere d'arte della tradizione natalizia tirolese. Un’atmosfera tranquilla e contemplativa che invita i visitatori a godersi il periodo prenatalizio lontano dal clamore natalizio e dallo stress quotidiano. In mostra idee veramente originali di ogni stile e grandezza, curate fin nei minimi dettagli.

Ad arricchire e movimentare la mostra, un doppio evento molto speciale e organizzato dall'Associazione Presepi: domenica 13 e 20 dicembre, nel centro di San Paolo/Appiano, si potra seguire il “Presepe Vivente” che si spostera in corteo attraverso i vicoli storici di San Paolo/Appiano fino a raggiungere la stalla appositamente costruita davanti alla chiesa parrocchiale. Uno sciame di vivaci angioletti, rappresentati dai bimbi del paese, seguiti dalla sacra famiglia, dai re magi e dai tradizionali pastori, con pecore e capre vere a seguito, offrono uno spettacolo davvero coinvolgente che ogni anno incanta grandi e piccini.
 
 
 
OGNI PRESEPE HA UNA SUA ANIMA, TUTTI INSIEME FANNO IL NATALE
Intervista a Thomas Rauch, direttore dell’Associazione Turistica Appiano

Siamo andati a San Paolo a curiosare dietro le quinte dove gia a novembre fervono i preparativi per allestire gli oltre 100 presepi che, nel periodo dell’Avvento, trasformeranno San Paolo/Appiano in un mondo incantato di luci, statuine, grotte e capanne, angeli e curatissime rappresentazioni della Nativita. Il lavoro da fare e tanto, ma ben organizzato, dopo due decenni nulla e lasciato all’improvvisazione, senza per questo soffocare la creativita degli allestitori. Ci racconta di piu Thomas Rauch, direttore dell’Associazione Turistica di Appiano.

Come è nata l’idea della Mostra dei presepi che da oltre due decenni allieta allo stesso modo paesani e visitatori?
Il tutto e nato 21 anni fa, da un’intuizione del commerciante di San Paolo, Werner Schmid, che desiderava portare nel paese nel periodo natalizio un’attrazione per le famiglie del luogo e per i turisti che non fosse pero prettamente commerciale, ma si ispirasse al vero spirito del Natale e fosse strettamente legata alla tradizione locale. Si e iniziato piu in piccolo naturalmente, ma poi il progetto e cresciuto nel tempo, visto il grande interesse riscosso.

Chi c’è oggi dietro l’organizzazione di questa mostra tra i vicoli di San Paolo /Appiano?

Oggi l’allestimento e organizzato da un piccolo gruppo di volontari, un comitato guidato da Otto Kager, subentrato al pensionamento di Werner Schmid, con l’importante supporto dell’Associazione Turistica di Appiano e con il coinvolgimento delle famiglie del paese che mettono a disposizione finestre e cortili e collaborano all’allestimento.

 
 
Da dove provengono i presepi della mostra?
I presepi sono messi a disposizione in parte dalla stessa Associazione Presepi, in parte da altri privati della zona e di tutto l’Alto Adige.

Che tipo di rappresentazioni della nascita di Gesù si potranno ammirare nei cortili, finestre, Erker di San Paolo/Appiano?
Si tratta di composizioni di ogni tipo, grandezza e materiale, naturalmente le figure sono in gran parte intagliate nel legno, come vuole la tradizione sudtirolese. Ogni presepe e diverso dall’altro, ciascuno con le sue caratteristiche. Nel complesso offrono uno sguardo d’insieme della tradizione del presepe artigianale tirolese, ma soprattutto, specialmente la sera, quando sono graziosamente illuminati, contribuiscono a creare un’atmosfera originale, raccolta e magica, che ci riporta allo spirito piu autentico del Natale, lontano dal caos e dal consumismo.

Qualche novità per il Natale 2020?
Quest’anno abbiamo voluto ampliare l’esposizione allestendo ulteriori presepi nelle casette di legno che costruiremo tutto intorno al Duomo, sulla piazza principale del paese. Un ulteriore curatissimo spazio comune che accogliera i visitatori in un’atmosfera raccolta e autentica.
 
 
Pubblicato il 07.12.2020
 
La tua opinione è importante per noi! Scrivere un commento
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Invia commento
 
Like it! Share it!
Cosa pensi di questo articolo?
 
 
 
 
 
 

Novitá

Sempre informati con la newsletter