Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
 

Si preannuncia un’annata di grandi vini rossi

Se il buongiorno si vede dal mattino, allora per i vini del 2015 sarà una grande annata: le elevate temperature e la scarsa quantità di precipitazioni degli ultimi mesi hanno infatti permesso uno sviluppo vegetativo ottimale. I viticoltori di Appiano si preparano già ad una vendemmia leggermente anticipata e la Cantina Colterenzio profetizza una grande annata per i vini rossi.
 
A poche settimane dalla vendemmia Wolfgang Raifer, direttore della Cantina Colterenzio, vede il futuro attraverso occhiali rosa: “All’inizio della gemmazione, avvenuta a metà-fine aprile, le ottime condizioni atmosferiche hanno dato grande impulso alla crescita e allo sviluppo delle viti. Anche le fasi successive, dalla fioritura al susseguente periodo di crescita, hanno potuto godere di condizioni ottimali”.

Le ondate di calore delle ultime settimane hanno poi rallentato la crescita vegetativa della vite. Una prolungata siccità può avere anche effetti negativi sulla qualità del raccolto, ma Raifer è sereno: “Le piogge di questi ultimi giorni sono arrivate al momento giusto, garantendo alle piante il necessario fabbisogno d’acqua”.

Fiducia e ottimismo da tutti i pori sprizza anche l’enologo Martin Lemayr della Cantina Colterenzio: “Le vigne godono di ottima salute, anche perché le elevate temperature estive e la scarsa umidità dell’aria hanno limitato fino ad oggi l’insorgere di malattie fungine. Quest’anno la vendemmia partirà ai primi di settembre e ci sono tutte le premesse per un raccolto di qualità eccellente”.

Al momento è ovviamente ancora presto per esprimere un giudizio sull’annata 2015, tuttavia Martin Lemayr azzarda un pronostico: “Di sicuro c’è che la quantità di raccolto sarà nella norma e già questo ci fa tirare un grosso sospiro di sollievo, perché la scarsa vendemmia dell’anno scorso ci ha causato problemi di disponibilità per alcune varietà”. Anche per la qualità Lemayr è fiducioso: “Tutti i vitigni si stanno sviluppando in maniera eccezionale. Se anche le prossime settimane saranno all’insegna del bel tempo, allora possiamo aspettarci un’ottima annata per i vini rossi. Soprattutto quelli più robusti – Merlot, Cabernet Sauvignon e Lagrein – potrebbero approfittare del clima caldo e secco per farci vivere, dopo il 2011, un’altra straordinaria annata di vini rossi”.
 
 
 
 
Pubblicato il 20.08.2015
 
La tua opinione è importante per noi! Scrivere un commento
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Invia commento
 
Like it! Share it!
 
 
 
 

Articoli che ti potrebbero interessare

 
 
 
 
 

Novitá

Sempre informati con la newsletter
 
 
 
 Invia